Sai cosa fare quando finisce la benzina mentre stai guidando la tua auto?

Vita frenetica, tran tran quotidiano, mille cose da fare… Oggigiorno siamo così saturi di impegni che può capitare a chiunque di dimenticare di fare qualcosa. Ad esempio, nonostante la spia rossa della riserva sia accesa da un po’, può capitarci anche di restare senza carburante nel bel mezzo di un tragitto. Sappiamo anche che la sbadataggine può non essere l’unica causa. Talvolta un simile imprevisto può essere riconducibile a un guasto e può capitare, ad esempio, che il galleggiante smetta di indicare correttamente il livello del serbatoio.

Ma cosa fare quando finisci la benzina mentre stai guidando?

Intanto cerca di non andare nel panico e poi prova a seguire i nostri consigli:

 

1° Passaggio:  Accosta

emilcar_restare senza benzina -triangolo emergenza

 

Cerca di accostare in un’aera in cui sei sicuro di non essere di intralcio e di non rappresentare un pericolo per gli altri veicoli. Prima di fare qualsiasi altra cosa indossa il giubbotto catarifrangente e posiziona il triangolo ad almeno 50 m di distanza dal veicolo in avaria per allertare gli altri conducenti.

 

2° Passaggio: Chiama il carro attrezzi o raggiungi la stazione di servizio più vicina

emilcar_restare senza benzina - chiamare il carro attrezzi

Prima di fare qualsiasi altra cosa prova a vedere se la tua assicurazione copre il soccorso stradale anche nel caso in cui dovessi restare senza benzina. Forse non lo sapevi ma alcune compagnie assicurative includono questa condizione nel contratto e si tratta di un servizio garantito sia sui tratti nazionali che all’estero.

In caso contrario, per richiedere l’intervento di un carro attrezzi a tue spese, puoi fare rifermento all’ACI il quale opera 24 ore su 24 per tutto l’anno sui percorsi urbani o autostradali.

Se invece pensi di poter raggiungere una stazione di servizio, puoi recartici per acquistare una tanica di benzina o per richiedere lì l’intervento di un carro attrezzi.

Ricorda che se acquisti delle taniche di benzina, devi accertarti che siano omologate secondo le direttive CE e che riportino la dicitura “UN” con relativa data di fabbricazione e che dispongano di una chiusura con tappo antifiamma. Inoltre non dimenticare che è possibile trasportare su un veicolo al massimo 60 litri. Il codice della strada considera i carburanti liquidi, come benzina e gas, quali merci pericolose e ne regola il trasporto!

Per la stessa ragione evita di utilizzare contenitori diversi da quelli omologati (ad esempio bottiglie di plastica o di vetro) per il trasporto di questi liquidi.

 

 

3° Passaggio:  Riempi il serbatoio e aspetta

emilcar_restare senza benzina_problemi

Dopo aver riempito il serbatoio attendi qualche minuto prima di provare a riaccendere l’auto. Il veicolo potrebbe non riprendere subito il normale funzionamento soprattutto se si tratta di un diesel e non di ultima generazione. Potrebbe essere necessario fare lo spurgo e togliere l’aria che si crea quando la pompa non trova più il carburante da “aspirare” nei condotti. Quindi, se la macchina non riparte dopo qualche tentativo, evita di insistere e rivolgiti a un meccanico prima di arrecare danni al motore.

 

Ora che sai cosa fare quando finisce la benzina ti consigliamo di controllare sempre il livello del carburante e di fare rifornimento quando l’indicatore arriva a un quarto. In questo modo eviterai di essere preso alla sprovvista. Prevenire è meglio che curare!

Se invece credi di avere un guasto e che questo non ti consenta la corretta lettura del livello del carburante rivolgiti pure alla nostra officina!

Scrivi un commento