Oggi vi parliamo di un marchio che ha conquistato noi Italiani – e non solo – nel corso degli anni. Stiamo parlando di Renault!

Il Gruppo Renault è un’azienda automobilistica internazionale dalle radici francesi, che vanta una storia di oltre 115 anni (compiuti nel 2014). Oggi l’azienda è presente in 128 paesi e progetta, produce e commercializza autovetture e veicoli commerciali venduti con tre diversi brand: Renault, Dacia e RSM.

Si tratta del 4° costruttore automobilistico a livello internazionale e vanta, su scala mondiale, un organico di oltre 120.000 collaboratori.​

Ma chi di noi conosce davvero la storia del marchio Renault?

In questo articolo troverai qualche curiosità!

 

La nascita del marchio

Emilcar_curiosità Renault_nascita Renault
Foto da wheels.iconmagazine.it

L’azienda viene fondata ufficialmente il 25 febbraio 1899 dal giovane ingegnere Louis Renault e dai suoi fratelli Marcel e Fernand. Ma è nel 1903 che l’azienda inizia a fabbricare in proprio i motori e due anni dopo fornisce ad una società di trasporti di Parigi ben 1.500 AG1 destinate ad essere usate come taxi.

Già nel 1908 diventa il primo costruttore del suo Paese, la Francia, data la qualità delle sue vetture e i traguardi raggiunti nelle competizioni sportive (nel 1906 una AK guidata dall’ungherese Ferenc Szisz si aggiudica il primo GP della storia, quello di Francia a Le Mans).

 

L’impatto della guerra

Emilcar_curiosità Renault_4 cv
foto da wheels.iconmagazine.it

Non tutti lo sanno ma, dopo il primo conflitto mondiale, la Renault amplia la sua produzione realizzando anche mezzi agricoli e macchinari industriali, nonostante il successo delle automobili che si contraddistinguono per la loro affidabilità.

Nel 1940 la Francia è occupata dalla Germania e, nonostante il rifiuto di Renault di costruire carri armati per l’esercito tedesco, collabora con i nazisti nell’assemblaggio di furgoni. Di conseguenza – nel 1949 – l’azienda viene requisita e il suo fondatore, Louis Renault, condannato per collaborazionismo.

Nel 1947 l’ingegnere ed ex-partigiano Pierre Lefaucheux, al quale viene affidata l’azienda, lancia la 4CV, veicolo che ottiene un grandissimo successo.

 

La rivoluzione degli anni Novanta

Emilcar_curiosità Renault
foto da wheels.iconmagazine.it

Sebbene gli anni Settanta e Ottanta si rivelino fruttiferi per la Renault grazie alla produzione di auto di successo (la piccola 5 nel 1972, l’ammiraglia 20 nel 1975, la 9 nel 1981 – successivamente dichiarata Auto dell’Anno 1991 – e la Espace), è verso la fine del XX secolo che Renault rivoluziona il segmento delle auto cittadine introducendo la piccola Clio e la citycar Twingo.

Nel 1996 oltre a lanciare la monovolume compatta Mégane Scénic (Auto dell’Anno 1997) l’azienda viene privatizzata e, tre anni più tardi, sigla un accordo con Nissan e acquista la maggioranza del pacchetto azionario della Dacia.

 

Renault Clio, l’auto straniera più venduta in Italia

Emilcar_Curiosità Renault_ Renault Clio

Dici Renault e pensi a Clio. Non è un caso. Infatti la Renault Clio è l’auto straniera più venduta in Italia dopo le vetture del costruttore nazionale. La fortunata auto dai numeri sorprendenti debutta nel 1990. Da quel momento ne sono state vendute ben 15 milioni su tutti i mercati di cui oltre 1,6 milioni su quello italiano (dati del 2019).

Nel 2018 con 52.267 immatricolazioni Clio ha conquistato il secondo posto nel ranking globale delle vendite italiane. E come se non bastasse, con 290 pezzi venduti, l’Italia rappresenta il primo mercato estero di Clio.

 

Sei un fan del marchio Renault sei interessato ad acquistare un veicolo presso la nostra concessionaria? Visita il nostro sito e scopri tutte le offerte!

 

Leggi anche: 4 Curiosità sul marchio Nissan e 4 Curiosità sul marchio Volkswangen 

Scrivi un commento