Dopo 6 anni di onorata carriera e il successo ottenuto dalla sua vecchia linea, è arrivato anche per lei il momento di rinnovarsi!

L’abbiamo portata a fare un giro raggiungendo in uno dei borghi storici più belli della provincia (e d’Italia): Grottammare Alta. Sarà per via del bel tempo che incide sull’umore o del paesaggio vista mare che mette in risalto qualsiasi cosa, la nuova Renault Captur – che già ci aveva colpiti in concessionaria – ha reso unica la nostra avventura fuori porta.

Arrivando al dunque la vettura francese è disponibile con 2 Motori a Benzina (1000 da 100 cv, 1300 da 130 o 155 cv), 1 Motore a GPL (1000 da 100 cv), 1 Motore Turbodiesel BlueDCI (1500 da 95 o 115 cv), negli allestimenti Life, Zen, Business, Intens, Initiale Paris.

La grande notizia è che per la prima volta – non soltanto su questo modello ma su tutto il suo segmento – presto arriverà anche l’ibrido Plug-in. Si chiama E-TEC Plug-in e sfrutta la stessa architettura della nuova Clio. Ma in questo caso il pacco batteria è più grande (da 9,8 kWh) e lo si potrà ricaricare da presa domestica o da colonnina in un lasso di tempo di 3 o 6 ore per consentire alla Captur di percorrere circa 50 km nella modalità elettrica.

emilcar_nuovo captur Grottammare Alta

 

Ma cosa è cambiato rispetto alla vecchia Captur?

Intanto è più grande e infatti – realizzata sulla base della piattaforma CMF-B, che condivide con la nuova Clio – il crossover francese è lungo 423 cm (11 più del vecchio modello) e ha un passo aumentato di tre centimetri (da 261 a 264).

Oltre alla maggiore presenza su strada data dalle dimensioni, notiamo anche un design più aggressivo determinato dai nuovi appuntiti fari full LED con forma a C, dalla grande presa d’aria nel paraurti e dalle nuove nervature sul cofano.

La fiancata dell’auto mostra un profilo a cuneo più accentuato, resta levigata con la linea di cintura che sale decisa, mentre dietro è tutta nuova con dei gruppi ottici sottili e tesi riprendendo il motivo “a C” della parte frontale. La parte posteriore è molto originale anche per via della coda alta e del lunotto piccolo e inclinato.

emilcar_nuovo captur Grottammare Alta

 

Gli interni

I veri grandi passi avanti in termini di evoluzione sono stati fatti negli interni che sono nettamente cambiati e migliorati rispetto alla precedente versione.

Ovviamente lo spazio a bordo è aumentato: la posizione di guida rialzata è comoda, le poltrone sono ampie e ben sagomate, parecchio spazio per le gambe di chi siede dietro e grande anche il bagagliaio, che con il divano scorrevole (si sposta in avanti fino a 16 cm) guadagna 81 litri di capacità rispetto a prima (da 455 a 536 litri).

emilcar_nuovo captur - interni - Grottammare Alta

Dove altre case hanno optato per rivestimenti rigidi, Renault ha preferito ricorrere a un rivestimento soft-touch che vediamo sulla parte superiore, su quella centrale e sui pannelli delle portiere. Impossibile non notare la cura delle finiture, la qualità dei materiali e l’eleganza del design – in gran parte ripreso dalla Clio – con la plancia a due colori che sottolinea lo sviluppo in larghezza dell’abitacolo e l’alta consolle con la corta leva del cambio.

A risaltare su tutto i grandi schermi del cruscotto digitale di 10,2”, a colori e configurabile (può visualizzare anche le mappe del Gps), e quello verticale di 9,3” del sistema multimediale al centro della plancia (con Android Auto, Apple CarPlay e la connessione a internet). Sotto il display ci sono i tasti, ben realizzati, per attivare rapidamente le telecamere a 360°, per accedere ai menu di personalizzazione delle modalità di guida e delle luci d’ambiente che possono cambiare tonalità di colore.

 

Parola d’ordine: Comfort!

Compatta fuori, grande dentro, grazie anche alla nuova piattaforma costruttiva, è agile in città e sempre pronta a viaggiare su percorsi extraurbani. I trasferimenti infatti non spaventano più visto che uno dei punti di forza della nuova Renault Captur è il comfort di viaggio. La nuova piattaforma è stata progettata per essere non solo più leggera ma anche per consentire una migliore penetrazione aerodinamica e anche un maggiore isolamento acustico del vano motore.

Nuova Captur è confortevole come non lo è mai stata ed ecco perché ci ha rubato il cuore durante la nostra gita in altura!

emilcar_nuovo captur Grottammare Alta

Infine il listino prezzi: si va da 17700 € della 1000 Life per arrivare a 29900 € della 1300 155 cv Initiale Paris Automatica (Benzina); si va da 18500 € della 1000 Life per arrivare a 22500 € della 1000 Intens (GPL); si va da 20850 € della 1500 BlueDCI 95 cv Life per arrivare a 30600 € della 1500 BlueDCI 115 cv Initiale Paris Automatica (Diesel).

 

Nuova Renault Captur, un successo di Comfort e Design ti aspetta in concessionaria! Scopri anche la nuova Nissan Juke!

Per maggiori informazioni visita il nostro sito.

Scrivi un commento